Testimonianza di Manuela Bollea

Circa diciassette anni fa io e mio marito, Gian Carlo Zazzeri, adottammo un adorabile cagnolino che chiamammo Gastone.

Ha sempre condotto una vita sana e felice insieme a noi, fino allo scorso Ottobre 2014, quando ho cominciato a notare il formarsi di grosse ghiandole posizionate sulla coscia, sulle spalle, sotto il collo e all’altezza del pube.

Vedendolo diventare ogni giorno sempre più pacato e debole man mano che questi noduli diventavano più grossi, ho contattato immediatamente un medico veterinario, il quale ha confermato una terribile verità: si trattava di linfoma maligno.

cane linfoma maligno

Gastone

La situazione era talmente disperata che lo stesso veterinario non ha lasciato speranze, tanto che ha subito chiarito che l’unica soluzione possibile per alleviare le sofferenze di Gastone, fosse di praticargli l’eutanasia, marcando sul fatto che da tale malattia non sarebbe mai guarito, perchè sempre letale per i cani.

Per noi è stato un trauma. Non volevo credere che non ci fosse una via di fuga a tale doloroso atto di violenza forzata. Abbiamo passato intere nottate in bianco, persi nella disperazione al solo pensiero di perdere il nostro Gastone. Non volevo lasciarlo andare.

Mi sono rivolta a un Naturopata

Fu così che decisi di provare a lottare per lui: dalla disperazione nacquero la determinazione e la speranza, che mi portarono a prendere una via alternativa: l’uso di rimedi naturali.

Tale scelta mi fu dettata da un’esperienza che mi colpì personalmente tempo addietro: mi diagnosticarono una forma di artrite autoimmune, con una cura di sei mesi a base di cortisone, farmaco chimico in grado di sopprimere risposte autoimmuni di tali malattie, ma che può causare gravi conseguenze non indifferenti a lungo andare.

naturopata linfoma maligno

Costantino mazzanobile

Nonostante il consiglio del medico di iniziare tale cura, decisi di provare a guarire utilizzando solamente rimedi naturali, ottenendo risultati eccezionali.

Mi sono rivolta, dunque, al Naturopata e Docente di medicina naturale Costantino Mazzanobile (Presidente dell’Accademia Internazionale delle Scienze Naturali , nonchè membro del Comitato scientifico Mondiale della Longevità), ed Harvard medical shool USA dipartimento educazione continua, spiegandogli esattamente la situazione di Gastone, compresa l’unica soluzione suggeritomi dal veterinario, e la mia intenzione di provare un’ultima via per poterlo salvare.

Il trattamento

Analizzato con cura il tutto, in maniera assolutamente, totalmente volontaria e gratuita il dott. Costantino Mazzanobile esperto mondiale di antiche medicine e medicina etnica, mi ha consigliato di iniziare immediatamente un trattamento completamente naturale utilizzando della graviola un frutto dell’Amazzonia, chemioterapico naturale utilizzato dalle popolazioni locali nei casi di tumori assai gravi ed invasivi molto efficace 10.000 volte di più dei chemioterapici tradizionali, classici, in maniera naturale senza nessuna controindicazione come gli studi di note università medico scientifiche americane hanno accertato recentemente ) più, dell’ascorbato di potassio, ovvero vitamina C più bicarbonato di potassio assunti insieme per il trasporto intracellulare, insieme all‘Aloe e alla zeolite (minerale vulcanico adatto per disintossicare l’organismo).

I miglioramenti di Gastone

Dopo poco l’inizio del trattamento, ho notato un evidente cambiamento in Gastone: era visibilmente migliorato, era più vivace, più attivo, aveva molto più appetito… sembrava quasi ringiovanito!!!

Più si andava avanti con il protocollo naturale più il linfoma regrediva e i noduli diventavano sempre più piccoli.

Ormai sono passati tre mesi dall’inizio della cura, e tutt’oggi continuo tale trattamento naturale perchè, dopo l’ultima visita dal veterinario, il linfoma è quasi del tutto scomparso. Secondo il medico veterinario, ora Gastone gode di ottima salute e, nonostante la sua veneranda età di diciassette anni, pare essere un cucciolo attivo e felice. Nell’ultimo periodo ha anche ripreso un kg e mezzo!

Oggi Gastone è un cane felice e sereno, che vive le sue giornate all’insegna della tranquillità e dell’amore che gli offriamo.

Non posso fare altro che ringraziare di vero cuore, per il suo grande amore verso il prossimo e la sua grande umanità il naturopata di fama internazionale Costantino Mazzanobile per la sua professionalità e preparazione medico-scientifica, ma soprattutto per i suoi preziosissimi consigli che hanno portato ad una totale guarigione del mio Gastone, con la remissione totale del linfoma maligno, un male gravissimo considerato incurabile.

Perciò, Grazie!

Manuela Bollea

Fonte: http://www.vivereacagliari.com/

Potrebbe interessarti

Grazie alla cannabis un bambino di 8 mesi è guarito da un cancro ... Non solo Aloe.I doni che la natura mette a nostra disposizione sono infiniti e tra questi rientra di diritto una pianta, tristemente conosciuta ed etichettata come "droga", per via dei suoi effett...
Gianni: dieta vegana e Aloe come terapia contro il Cancro al fega... Gianni è il nome di un altro malato di 71 anni finito in televisione per aver ottenuto straordinari risultati contro il cancro al fegato, seguendo la dieta vegana e assumendo il frullato di Aloe secon...
Metastasi polmonari sparite con il cambio di dieta. Il racconto d... Metastasi polmonari sparite dopo aver modificato la propria dieta.E’ quanto accaduto a Giovanni Agnello, 83 anni, di Ragusa. Che dopo 3 anni di dura guerra al cancro ha deciso di seguire la figlia...
Metastasi ai polmoni e al fegato, guarita con l’alimentazio... Questa è la storia di Veronica, raccontata da Gioia Locati sul blog ilGiornale.it.Veronica due anni fa ha scoperto un tumore già esteso. E, dopo poco, recidive ad altri tre organi. Nonostante ben ...
Cambia dieta e guarisce dal cancro al Colon. La storia di Allan T... Questa è la storia di Allan Taylor, 78 anni, ingegnere petrolifero in pensione, residente a Middlesbrough, passato alla storia per aver guarito il suo cancro al colon - ormai ritenuto "incurabile" dai...
Guarisce dal tumore al fegato con la ricetta di Padre Zago: la st... Questa è la storia di un uomo malato di tumore al fegato, che è riuscito a ridurre il sul tumore da 9,5 cm a 2,5 cm nel giro di 9 mesi circa, utilizzando esclusivamente la ricetta a base di Aloe Arbor...